fbpx

Denti mancanti nell’adulto, quali sono le possibili soluzioni?

La caduta improvvisa dei denti permanenti è una condizione molto diffusa che vede, tra le sue cause principali: Urti improvvisi durante le attività sportive, incidenti, infezioni dentali non curate, disturbi alimentari, ascessi, cisti, granulomi e, in particolare, l’invecchiamento.

Con l’avanzare dell’età, le gengive tendono a ritirarsi, lasciando le radici dentali scoperte (nelle radici, ricordiamo, lo smalto è molto sottile e non protegge la dentina dalle infezioni cariose).

Non è certo un caso che la perdita dei denti sia una condizione che colpisce oltre un quarto degli over 75. Ma è possibile prevenirla?

Certamente. Migliorando le procedure di igiene dentale, utilizzando dei dentifrici di fluoro e limitando il consumo di zucchero, possiamo preservare i denti permanenti ed evitare la loro caduta improvvisa.

Quali sono le conseguenze dei denti mancanti?

Molti pazienti considerano la mancanza dei denti permanenti come un problema di natura solamente estetica. In effetti, avere uno spazio vuoto nel sorriso può causare imbarazzo e rendere le nostre interazioni sociali molto più difficoltose, ma è bene non dimenticare che questa condiziona ha molte altre conseguenze, quali:

  • La formazione di malocclusioni dentali.
  • Problemi alla digestione causati da difficoltà alla masticazione.
  • Difetti di pronuncia.
  • Malformazioni al viso.

Le arcate dentali giocano un ruolo fondamentale nel determinare la forma del volto. La perdita di 1 o più elementi porterà ad un graduale processo di riassorbimento osseo che modificherà la struttura della mascella. Nel giro di alcuni anni inizieranno a comparire rughe ai lati della bocca, mento e naso si avvicineranno ed il volto apparirà molto più “vecchio”.

Caduta dei denti, come rimediare

Lo studio dentistico Corrado Cardinali di Pesaro rimedierà alla mancanza di denti tramite ponte ed impianto

Alla perdita dei denti si può rimediare in 2 modi, tramite il ponte o l’implantologia.

La prima soluzione, il ponte, consiste nell’applicare una protesi agganciata ai 2 elementi laterali. Il ponte è una soluzione rapida, ma presenta un difetto: per inserire le capsule, è necessario limare i denti laterali.

La seconda, l’impianto, è una soluzione meno invasiva, ma è praticabile solamente se l’osso mascellare si trova in buono stato. L’intervento prevede l’applicazione di una vite, sulla quale verrà posizionata una protesi identica al dente che andrà a sostituire.

Per ulteriori informazioni in merito ai denti mancanti, non esitate a contattarci, lo staff dello studio dentistico Corrado Cardinali sarà a vostra completa disposizione per rispondere alle vostre domande.

 

CONTATTACI PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Did you like this? Share it!

0 comments on “Denti mancanti nell’adulto, quali sono le possibili soluzioni?

Leave Comment