fbpx

Otturazione dentale per riparare i danni della carie

otturazione dei denti danneggiati dalla carie

L’otturazione è un intervento di restauro, atto a ripristinare le funzioni e l’aspetto di un dente danneggiato da un’infezione profonda.

L’operazione è sempre preceduta dalla rimozione del disturbo (carie, pulpite, ecc…) e da un’accurata disinfezione dell’area interessata.

Successivamente, l’odontoiatra procederà inserendo il materiale sigillante nelle fessure (in gergo: “canalicoli”) create dall’attività batterica.

Quando sottoporsi ad un intervento di otturazione

Il paziente che avverte un forte mal di denti, dovrebbe sottoporsi immediatamente ad una visita esplorativa presso il suo studio dentistico.

Le fitte dolorose sono il sintomo più comune di carie, ascesso e pulpite profonda. Queste condizioni, se non trattate in modo tempestivo, possono intaccare il tessuto molle e la radice del dente.

Attraverso l’otturazione, è possibile interrompere l’attività batterica e ripristinare la morfologia e l’integrità dell’elemento dentale danneggiato.

L’intervento

Prima di procedere con l’operazione vera e propria, l’odontoiatra incaricato dell’intervento esaminerà il dente interessato tramite radiografie e sedute esplorative.

Un consiglio: durante gli esami, parlate con il vostro dentista. Fategli tutte le domande che vi vengono in mente, confidategli i vostri dubbi e le vostre ansie. L’otturazione non è un’operazione complicata, ma potrebbe mettere a disagio i pazienti “odontofobici”.

Fatevi spiegare nel dettaglio come avverrà l’intervento, quali strumenti verranno impiegati ed i fastidi che potreste avvertire.

Applicare l’otturazione richiede una sola seduta in anestesia locale. Non avvertirete nessun dolore e, dopo l’intervento, potrete riprendere immediatamente la vostra routine di tutti i giorni.

I materiali dell’otturazione

  • L’amalgama è un materiale resistente e dal costo contenuto, ma il suo colore grigio-metallico può rovinare l’estetica del sorriso.
  • Le otturazioni in oro vengono ben tollerate dal tessuto gengivale e possono resistere per oltre 20 anni prima di essere sostituite, ma hanno bisogno di controlli periodici ed il loro costo è (ovviamente) molto elevato.
  • La resina è un materiale che si integra perfettamente con i l’estetica del sorriso e conferisce resistenza al dente. Il suo costo è paragonabile all’oro ed ha una resistenza simile. La resina ha un unico difetto, il suo colore potrebbe alterarsi dopo qualche anno: risaltando in maniera negativa.
  • Gli intarsi in porcellana aderiscono perfettamente al dente e, grazie alla loro naturale brillantezza, ne migliorano l’estetica. Questo materiale ha un costo molto elevato, ma resiste bene nel tempo e non subisce variazioni di colore.

Per ulteriori informazioni, non esitate a contattarci. Lo staff dello Studio Cardinali di Pesaro sarà a vostra completa disposizione.

CONTATTACI PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Did you like this? Share it!

0 comments on “Otturazione dentale per riparare i danni della carie

Leave Comment