Parodontite, vediamo cos’è e come prevenirla

Parodontite, vediamo cos’è e come prevenirla - Pesaro

La parodontite è una condizione molto diffusa che, se non trattata rapidamente, porta alla distruzione dei tessuti di sostegno del dente.

Se vedete del sangue quando vi spazzolate i denti, o li sentite muoversi leggermente quando li toccate con la lingua, probabilmente vi trovate agli stadi iniziali della parodontite. Non perdete altro tempo e contattate subito il vostro odontoiatra. Una seduta di analisi sarà sufficiente per identificare il problema e definire il corretto percorso di cura.

Il decorso della parodontite

Il parodonto è l’apparato di sostegno che ancora in dente alla mascella. È composto dalla gengiva, dal legamento paradontale (un insieme di fibre elastiche che collegano il dente all’osso alveolare di sostegno) e dal cemento radicolare.

Il processo infiammatorio che scatena la parodontite interessa inizialmente la gengiva e provoca un leggero sanguinamento quando ci laviamo i denti. Questo sintomo viene spesso mal interpretato dai pazienti, che attribuiscono le lesioni ad una pulizia eseguita con eccessiva foga o ad uno spazzolino con setole troppo dure.

Per distinguere una gengiva infiammata da una danneggiata dallo spazzolamento, basterà osservare con attenzione la propria bocca. In caso di parodontite, nei tessuti della gengiva appariranno gonfiori e arrossamenti difficili da non notare.

Un altro sintomo altrettanto evidente è l’alito cattivo. La parodontite è generata dalla placca batterica che si forma dai residui di cibo rimasti tra i denti. Questi residui vengono aggrediti dai batteri che ne provocano la decomposizione e, di conseguenza, il rilascio di odori sgradevoli.

Con l’avanzare della condizione, è possibile assistere anche ad una marcata recessione gengivale, alla comparsa di spazio tra gli incisivi ed un’eccessiva mobilità dei denti.

La parodontite, come molte condizioni del cavo orale, può aggravarsi per colpa del fumo di sigaretta. 

Come trattare la parodontite

Questa condizione può essere curata tramite l’impiego di strumentazione laser e microscopio. In un solo intervento, l’odontoiatra sarà in grado di rimuovere i batteri patogeni negli strati più profondi del parodonto, ponendo fine al processo infiammatorio.

In alternativa, le forme lievi di questa condizione possono essere curate con l’impiego di antibiotici e farmaci specifici.

Per maggiori informazioni in merito al trattamento della parodontite, vi invitiamo a contattarci o visitare il nostro studio di Pesaro, il nostro staff sarà a vostra completa disposizione per rispondere ad ogni vostra domanda.

Did you like this? Share it!

0 comments on “Parodontite, vediamo cos’è e come prevenirla

Leave Comment