fbpx

Terapia conservativa con laser, tutti i vantaggi

Terapia conservativa con laser

La laserterapia è un trattamento con il quale è possibile combattere il processo carioso in modo del tutto indolore.

Il paziente che si sottopone ai trattamenti con laser non avrà bisogno di anestesia ed il recupero post operatorio sarà molto rapido. Durante l’operazione, è possibile avvertire solamente un piacevole calore. Nessuna fitta dolorosa, nessun fastidio.

Come avviene la terapia conservativa con laser

Una volta appurata la presenza di una lesione cariosa, il paziente viene fatto sdraiare sul lettino e il dentista incaricato procederà eliminando il tessuto infetto con la luce laser.

Grazie all’effetto emostatico, coagulante e cicatrizzante della laserterapia, è possibile azzerare i tempi di recupero post operatorio. Una volta terminato l’intervento, il paziente potrà tornare immediatamente a casa e persino guidare.

La terapia conservativa con laser è consigliata in particolare per le piccole lesioni cariose.

Lo studio dentistico Corrado Cardinali di Pesaro esegue trattamenti di sbiancamento dentale tramite luce laser. I risultati così ottenuti sono duraturi e rispecchiano la cromia naturale di un sorriso sano. 

Quali interventi si possono eseguire con il laser odontoiatrico

Come abbiamo visto, la laserterapia presenta numerosi vantaggi rispetto alle tecniche tradizionali, è consigliata nel caso di pazienti molto giovani (o particolarmente ansiosi) e riduce il periodo di recupero postoperatorio.

Ma quali interventi, oltre alla terapia conservativa, è possibile eseguire con il laser?

Vediamolo subito.

Sbiancamento dei denti – In questo caso, il laser viene utilizzato come attivatore della pasta sbiancante (il laser, in sé, non ha potere sbiancante).

Chirurgia del tessuto molle – Come già spiegato, il laser ha proprietà coagulanti ed emostatiche, che permettono di operare sul tessuto molle in modo pulito e del tutto indolore. L’operazione non lascerà alcuna traccia.

Trattamenti al parodonto – Il laser riesce ad arrivare in profondità nel tessuto gengivale, dove eliminerà i batteri responsabili della gengivite e della parodontite (insieme ai tessuti molli infetti della gengiva).

Implantologia – Nell’ambito dell’implantologia odontoiatrica, il laser dentale viene impiegato per rimuovere i batteri che contaminano gli alveoli in profondità. In questo modo è possibile ridurre le tempistiche di guarigione ed i rischi di infezione a seguito dell’intervento.

Per ulteriori informazioni in merito alla terapia conservativa con laser, non esitate a contattarci. Lo staff dello studio Corrado Cardinali di Pesaro sarà a vostra completa disposizione per rispondere ad ogni domanda.

CONTATTACI PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Did you like this? Share it!

0 comments on “Terapia conservativa con laser, tutti i vantaggi

Leave Comment